RISO ALLA MENSA DEI POVERI DI PADRE MARELLA

SIS DONERA' 250KG DI RISO AL MESE ALLA MENSA DEI POVERI DI SAN LAZZARO

Data pubblicazione: 2014-03-31

4577 - 31:03:14/11:18 - bologna, (agra press) - la societa' italiana sementi (sis) ha diffuso un comunicato stampa nel quale sottolinea che "per il quarto anno consecutivo la societa' ha voluto confermare e implementare il suo impegno etico e di solidarieta' verso i piu' bisognosi" e "su impulso del presidente gabriele cristofori e del direttore generale claudio mattioli, nel corso del 2014 donera' al ramo onlus dell'opera di padre marella-citta' dei ragazzi", con sede a san lazzaro, 250 chili di riso al mese, per un totale di 3000 chili complessivi annui (erano 2400 nel 2013), contribuendo cosi' alla copertura annuale del fabbisogno dell'opera, di tutte le persone accolte e di tutti i poveri che si rivolgono ad essa". "il direttore claudio mattioli e il presidente gabriele cristofori - si legge nel comunicato - hanno motivato la donazione con la volonta' di contribuire al sostegno di una comunita' che svolge un'attivita' di altissimo rilievo sociale, particolarmente importante in questi tempi di crisi, con la fornitura di 400mila pasti annui agli ospiti interni e a tutti i bisognosi che si rivolgono ad essa". "riso e pasta sono una benedizione per i nostri poveri - afferma padre gabriele digani, direttore dell'opera padre marella - del resto sarebbe molto triste che in una citta' come bologna, che e' detta la grassa, ci fossero persone che patiscono la fame. sis fa onore a questa fama di ospitalita' del nostro territorio, aiutando i bisognosi sia nella nostra comunita' di via del lavoro, dove diamo da mangiare a pranzo e a cena a 70 indigenti, sia a san lazzaro, con altre 30 persone, e infine nelle comunita' periferiche, dove mandiamo le eccedenze, per un totale di circa 200 persone", conclude. "in questo momento di crisi - spiega il presidente sis, gabriele cristofori - c'e' bisogno dell'apporto di tutti. la nostra societa' sementiera, coerente con la sua missione di servizio a favore delle imprese agricole che ogni giorno lavorano a favore del bene comune in termini di qualita' delle produzioni e di sostenibilita' ambientale, si sente doverosamente investita di una forte responsabilita' sociale ed etica a favore dei piu' bisognosi. siamo pertanto lieti di proseguire la collaborazione con l'opera di padre marella, supportando una istituzione che ogni giorno lavora concretamente al servizio reale di tante persone in difficolta'". "oltre alla collaborazione con l'opera padre marella, sis sostiene anche le attivita' del progetto eubiosia della fondazione ant italia, da cui ha ricevuto il titolo di 'mecenate', e del progetto casa ail di bolognaail", conclude il comunicato.

utilità