GRANO DURO: ACCORDO SIS-PASTA ZARA

L 'intesa tra la societa' sementiera di San Lazzaro ed il primo esportatore italiano di pasta ha come obiettivo il miglioramento della produzione attraverso la fornitura in esclusiva nelle Marche della varietà “Furio Camillo”

Data pubblicazione: 2014-12-01

Un accordo per distribuire in esclusiva nella Marche il frumento duro ‘Furio Camillo’ tramite la rete di Pasta Zara. È il contenuto dell’intesa di filiera siglata in questi giorni tra SIS - Società Italiana Sementi, società nazionale di eccellenza nella ricerca e sperimentazione cerealicola, e Pasta Zara, azienda leader nella produzione di pasta secca e di altri prodotti ad uso alimentare, commercializzati in Italia e soprattutto a livello mondiale. Pasta Zara è oggi il primo esportatore italiano di pasta e il secondo produttore nazionale, con 1.500 tonnellate al giorno di pasta prodotta ed esportata in 106 Paesi.
L’accordo di distribuzione nel territorio marchigiano della varietà di SIS “Furio Camillo” ha le sue basi nell’intenzione dell’azienda trevigiana - che per la macinazione del grano utilizza una struttura propria in provincia di Ancona – di seguire personalmente il ciclo produttivo fin dalla fase della semina, avvalendosi in esclusiva di una varietà di grano duro nazionale che soddisfi sia le esigenze produttive degli agricoltori sia quelle di trasformazione dell’industria. In questo senso Furio Camillo ha tutte le caratteristiche per soddisfare queste esigenze. L’attività di SIS è articolata su tutte le fasi del ciclo del seme e si esprime nella costituzione di nuove varietà, nella moltiplicazione delle sementi ed infine nella loro lavorazione e commercializzazione, con l’intento di mettere a disposizione degli agricoltori italiani strumenti  innovativi  di ottimizzazione delle produzioni.
La varietà Furio Camillo, che si è piazzata nelle primissime posizioni della “Prova Nazionale Frumenti Duri” per l’areale Centro Adriatico e si caratterizza per ottime potenzialità produttive e qualità merceologica, è distribuita nella corrente campagna in esclusiva tramite la rete dei conferenti di Pasta Zara nel classico sacco SIS identificato anche con il logo di Pasta Zara.
Inoltre, SIS e Pasta Zara collaboreranno anche nella divulgazione, promozione e assistenza tecnica ai centri di ritiro. Nell’accordo entrambe le aziende  si impegnano ad approfondire la collaborazione per portare avanti in futuro un’attività di sperimentazione varietale congiunta, al fine di individuare varietà di grano duro con caratteristiche che possano soddisfare al meglio le esigenze di Pasta Zara.

“L’accordo è stato raggiunto attraverso un lavoro di squadra di tutta la struttura SIS – ha commentato Claudio Mattioli, direttore di SIS – e ci consente di collaborare con uno dei più importanti produttori nazionali nonché primo esportatore di pasta italiana. Furio Camillo ha ottime caratteristiche merceologiche e di grande produttività. L’ obiettivo è  creare una filiera  che partendo dalle Marche possa in futuro estendersi su più ampie zone di coltivazione. È un progetto che si aggiunge ad altre intese che coinvolgono SIS e che la pongono a livello di eccellenza nell’ambito delle filiere agricole italiane. È con accordi come questo che si facilita lo sviluppo di varietà di grano duro nate in Italia, a garanzia della valorizzazione delle produzioni nazionali e a vantaggio dei nostri agricoltori. Cosa che a un’azienda come SIS, al 100% italiana e al 100% di proprietà degli agricoltori, non può che fare piacere”.

“L’operazione con SIS rientra in un nostro progetto di valorizzazione delle coltivazioni italiane e di controllo totale della filiera, a cominciare dalla materia prima, cioè il grano - ha dichiarato Furio Bragagnolo, presidente di Pasta Zara spa - Da questo punto di vista, SIS rappresenta il top. La sua esperienza e la sua predisposizione all’innovazione non hanno eguali nel settore delle sementi di frumento. Per la sperimentazione è stata scelta la regione Marche, perché in provincia di Ancona abbiamo un molino che lavora in esclusiva per noi. Pertanto tutto il Furio Camillo prodotto verrà lavorato lì. Inoltre le Marche rappresentano, dopo la Puglia e la Sicilia, la terza regione italiana per la produzione di grano duro di qualità”.

 

--------------------------------------------------------------------

SIS-Società Italiana Sementi Spa

SIS è la prima società sementiera tutta italiana, leader nei cereali e nel riso. Ha sede a San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna ed è controllata dal sistema dei Consorzi agrari italiani. Negli anni ha concentrato risorse umane e finanziarie nella ricerca, per mettere a disposizione dei produttori i migliori prodotti. A questa attività si è affiancata una  intensa attività di sperimentazione su materiali provenienti dai più importanti costitutori italiani ed esteri, pubblici e privati. Grazie a questo impegno SIS  ha rinnovato ed ampliato il proprio catalogo, che oggi è il più completo esistente sul mercato, con l'introduzione di ibridi e varietà di eccellente livello qualitativo e produttivo, che primeggiano nelle prove ufficiali. L'attività di "breeding" è focalizzata prioritariamente sui frumenti duri e teneri e sul riso e ha le proprie basi operative nelle due Aziende sperimentali di SIS, l'Azienda Idice (42 ha ) e l'Azienda Cantaglia (95 ha ), in cui si concentrano le prime fasi di incrocio e selezione. E' inoltre attiva una rete sperimentale autonoma che gestisce otto località di prove parcellari di cereali autunno-vernini e quattro di riso, dislocate da nord a sud in otto diverse regioni italiane, in areali estremamente rappresentativi. Il lavoro di miglioramento genetico è supportato dalle tecniche più innovative, quali i marcatori molecolari e i doppi aploidi, e beneficia della possibilità di usufruire, per le specie il cui ciclo lo permette, di una seconda generazione annuale in Sud America, che consente di abbreviare notevolmente il tempo di ottenimento di una nuova varietà.

 
Pasta Zara

Pasta Zara è oggi il primo esportatore italiano di pasta (con il 92% di prodotto inviato fuori confine) e il secondo produttore nazionale dopo Barilla. Può contare su tre stabilimenti produttivi: quello storico e centrale di Riese Pio X (Treviso), un secondo a Muggia (Trieste) e un terzo a Rovato (Brescia). L’azienda ha 117 anni di storia ed è sempre stata gestita dalla famiglia Bragagnolo, oggi giunta alla quarta generazione. Produce 1.500 tonnellate al giorno di pasta (280.000 tonnellate complessivamente)  ed esporta in 106 Paesi. Conta 440 dipendenti e nei prossimi due anni assumerà altre 30 persone.

utilità